Colombaia 2015

Sangiovese
Vino Rosso Toscano I.G.T.

 

Vendemmia 2015

Gradi alcol 13,5%

Bottiglie prodotte n. 1.000

Vendemmia nella 1° decade di ottobre

Resa per ettaro inferiore 30 q.li di uva.

Sistema di allevamento a spalliera con potatura a Guyot.

Le uve provengono da un vigneto, impiantato nel 1966, su leggeri terrazzamenti con esposizione a sud.

Dopo una intensa attività volta al recupero del vigneto, che era in stato di abbandono, siamo riusciti ad ottenere la prima vendemmia con l’annata 2015.

La caratteristica che rende unico questo vino è che è principalmente prodotto da un vecchio clone di Sangiovese detto Sanvicetro o Sangiovese Pianurino che è stato successivamente abbandonato a causa di un ciclo fenologico lunghissimo, germoglia precocemente e matura tardivamente nella prima decade di ottobre. In bibliografia sono disponibili pochi elementi per ricostruire la storia di questo vitigno; De Astis (1933) descrive un Sangioveto piccolo del Valdarno che presenta caratteristiche assimilabili al Sanvicetro. A livello antocianico presenta un elevato contenuto di antociani acilati (45%), pressoché assenti (1-2%) nel Sangiovese, caratteristica che conferisce al vino un colore più carico oltre a una maggiore attitudine all’invecchiamento. Sono inoltre presenti altre piante di Sangiovese e in minima parte vi è anche un apporto da altri vecchi vitigni attualmente sconosciuti.

La raccolta dell’uva avviene manualmente e viene trasportata integra nella nostra cantina in piccole cassette al fine di evitare rotture e schiacciamento degli acini. La vinificazione si è svolta in tini di acciaio inox senza aggiunta di lieviti e con macerazione delle bucce di circa 15 giorni. Malolattica e maturazione di 12 mesi in barriques di rovere francese da 225 litri con batonnage.

Successivamente effettua alcuni passaggi in tino di acciaio inox per assemblaggio delle masse e per ottenere una chiarifica statica naturale prima dell’imbottigliamento.

La tappatura delle bottiglie avviene sotto vuoto e con sugheri monopezzo di alta qualità.

Tutto il ciclo produttivo si svolge con i dettami della agricoltura biologica. La concimazione del vigneto, quando ritenuta necessaria, avviene con il sovescio di leguminose e compost prodotto con i residui della potatura.

Viene imbottigliato senza subire filtrazioni e può verificarsi la formazione di un leggero deposito di origine naturale. La commercializzazione inizia dopo 6 mesi in vetro.

Per la degustazione si consiglia una temperatura di 18° dopo una breve ossigenazione nel bicchiere.

Questo vino rappresenta al meglio il nostro metodo di recupero di vecchi vigneti e valorizzazione di vitigni rari o sconosciuti consentendoci la realizzazione di un vino di eccellente livello qualitativo anche se a fronte di basse rese per ettaro. A causa della limitata produzione è un prodotto destinato ad un consumatore curioso, appassionato ed evoluto che sappia apprezzare e valorizzare le caratteristiche uniche di questo vino. Per questo abbiamo deciso di utilizzare una bottiglia di prestigio e una nuova linea di etichette a sfondo nero volte a valorizzare i vini simbolo e più prestigiosi della nostra azienda. Per la prima annata prodotta ogni singola bottiglia è stata singolarmente numerata.